Ecco perchè la nuova tecnologia #FutureLight di The North Face ci piace…

Non solo performance e alta tecnologia, ma anche stile ed eleganza da sfruttare sulle piste o durante le nostre escursioni. Vander ama raccontare e condividere tutto ciò che ci porta a contatto con la natura e sappiamo quanto sia importante la ricerca di un certo tipo di materiale super tech che rispetta i valori di sostenibilità, ricerca e rispetto dell’ambiente.

The North Face, grazie ad un team scientifico di esperti, ha creato la nuova tecnologia FutureLight ad alta prestazione non solo per dare il meglio durante la performance sportiva, ma anche nel rispetto del valore sostenibilità e ricerca.

A differenza delle membrane tradizionali, la membrana FutureLight presenta una nanostruttura che consente il passaggio dell’aria, garantendo maggiore ventilazione e traspirabilità senza rinunciare a impermeabilità e resistenza. Questa nuova struttura in nanofibra ha permesso al brand di creare la la membrana più leggera e traspirante di sempre. Un tessuto ultrasottile, flessibile e comodo che garantisce la protezione dalle intemperie necessaria negli ambienti più ostili, ma perfetta anche in città e durante il cambio di stagione.

FutureLight è reset waterpoof e gode di migliore traspirabilità grazie alla nanomembrana ultrasottile che favorisce il flusso d’aria e trattiene l’acqua all’esterno. La tecnologia di questa nuova linea è stata testata al fine di resistere alle condizioni più estreme pur mantenendo morbidezza e libertà di movimento.

La FutureLight di The North Face è stata realizzata con il 90% di materiale riciclato, per questo sa già di futuro e a noi Vander piace moltissimo.

Per maggiori dettagli visita il catalogo Online

Ph credit TheNorthFace

Seguici sui social IG